Giulia Fuso, Inedito


Ti nutro fuori pretesto
nel punto dell’occhio che non vede
dove è ammesso restare
a bordo vasca vuota
bivaccare vicino al sapone,
di tutti i colori creati
io non ho bisogno
imparo solo i nostri, primari
che si odiano ordinati
con la mani in faccia quotidiane
assenti all’appello da mesi
e la coincidenza oppositorum
tra tutta questa carne
con il minimo residente nei tuoi discorsi
e la mia misura massima
tra le mie gambe.

Pubblicato da Il Visionario

Il Visionario è un Blog di Poesia nato nel 2019 e diretto da Lorenzo Mele.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: