Lorenzo Fava, Lei siete Voi


Dimentica la domanda, fai del tuo presente
la sola partenza, non sia solo apparenza
lo stato d’equilibrio che s’apre sulle cose.
Non retrocedere, non piegarti. Non hai
né vanto né colpa. Hai solo la premura
di fare bene. L’espressione che si è persa
devi ritrovare, quella perduta sulla sfera
nel cerchio di tempo fuori da ogni possibile
orizzonte contiguo; fai che possano
riconoscere qualcosa d’altro nel tuo canto,
che non abbia a che fare con testo o voce,
come se non facessi altra cosa che dire.


Oggi so che mi appartieni come la voce
perché mia la parola mia la bocca


oggi che l’aria cuce il tuo profumo al vento
che conta come per chi non può vedere il sole


l’ iride gonfia trema solamente
sarà come svenire sarà come cadere


sarà come un verbo senza paradigma
come un nome in ogni caso


in ogni caso
sarà come.


Quando smetterà di piovere sarà già buio.
Io prego di tacerti nei miei modi
nella tua metà di spazio segnata da uno specchio
col sorriso di chi ha vinto ma è morto dentro.


Hai urlato l’altezza esatta dalla quale salendo
la vertigine è pronta ad ingoiarmi

la foga della morte nel prenderti
in apnea schianta ogni regola,
vedo ogni punta di coltello aprirsi a fiore,
dissolversi in un volo di farfalle,
piove spesso il cielo addosso,
adesso che sei ferma dove io non ti posso vedere.


Hai scelto il precipizio
e ora il tuo silenzio
senza fiato balla
un lento col dio degli usurai.


Tu non sai nei cimiteri quanti passati
sorridono, esultano forse più morti che vivi.
O almeno nell’idea che la vita sia per le strade,
negli uffici, sui balconi. Tu non sai.
non ti è dato saperlo forse, tra i rovi
delle discussioni, nei vortici delle apparenze,
nelle cabine telefoniche agli incroci.
Ma ciò non toglie a quelle bare così tristi
di rovesciare le sorti della terra
tanto scure da lasciarci
spesso i soli a capo chino in ogni mondo.


Altro non faccio che dipingere quel muso schizofrenico
mentre perde sangue dal naso
come avesse tirato l’orizzonte intero.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...