Michela Zanarella, L’istinto altrove


CI SONO SILENZI SOLO NOSTRI

Ci sono silenzi solo nostri
e c’è il sacro bagliore del sole
che ci unisce come onde mosse dal vento.
Non mi sfugge nulla di te
mentre osservo le stagioni cambiare
mentre tento di difendermi dal passato.
Proprio pensando a ciò che siamo
ti apro le porte delle mie ciglia
dove intravedo una luce che ti assomiglia.

*

PRIMA DI PARTIRE

Prima di partire
e salutare la città
ti chiedo di restarmi nell’anima
come un sole che rincorre la vita
nelle strade.
Mi specchierò ogni istante
nell’amore che abbiamo tentato
di dirci in silenzio.
Proteggerò anche quelle parole
che forse non hai capito
e il tuo sguardo
come l’albero dove chiamare
i gabbiani a fare il nido.

*

NON SI FERMA LA LUCE

Non si ferma la luce
che mi sfrega l’anima
e che va in giro per il corpo.
Resto con i palmi aperti
in attesa delle tue dita
e quando sento che mi sfiori
è come se il mondo prendesse forma.
Dentro di noi non fa silenzio il sangue.
Se puoi avvicina l’aria che respiri
alle mie labbra
e fammi strada dentro il tuo corpo
fino a parlare il verbo
delle nuvole e delle stelle.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...