Lucia Tradii, poesie inedite


Dammi mille baci
e poi scordatelo.
Riprendi il conto
e ancora scordatelo.
Perdi il contatto
con la matematica,
tu che conosci
la circonferenza
del mio ombelico.

*

Puoi sognare altre donne
– il subconscio te lo fa credere –
puoi stringerle con le tue braccia
baciarle con la tua bocca
sbriciolare i loro corpi nudi
dimenticarti della mia nascita
io che ti dormo accanto
che mi sveglio
a ogni frullo di coperte
a ogni tuo respiro più caldo.

*

Del nostro amore
nato con la bella stagione
avranno ricordo
le prime ciliegie,
cresciute di pioggia,
che dissetano a morsi.