Li vedo inabissare le radici
fino al cuore di fuoco del mondo.
Nelle loro corolle rosse

– gonne leggere
stropicciate dagli adolescenti –
i papaveri cullano nel vento
il cuore di carbone dei morti.

*

Perdura nelle braccia di mia madre
il peso del bambino che sostenne.
Mi strinse con le stesse dita
che toccarono la mezzanotte.
I cavalli disegnati
dalle nuvole un solo istante
hanno ossa che da millenni
brillano sulla terra.

*

Ragazzo di bottega del demonio
è il poeta
che col segreto artiglio di un verso
fa del demonio
il suo ragazzo di bottega.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...