Antonio Francesco Perozzi, Essere e Significare


Forse uno squarcio estetico

Forse accadrà un giorno o l’altro
di sottrarmi allo spettacolo che stride.
Forse avrò con me, come un santino,
una qualche forma di parola,
non più alfabeto ma cattedrale,
non più glossario ma ferrovia.
Come un contadino raccoglierò i frutti,
e una legge a me sub limine
assommerà un incanto.

*

Artigianato poetico cosciente (esaurito)

Vorrei venissi a galla come melma
su questo testo che è palude
erotico nevrotico me dell’altra altezza
che vomitassi le strutture
che ti fanno buono al mondo
quindi esaurito
e participio passato

*

Innesti

È salma perforata
questo concerto d’atomi
e virtù perforante
la tua voce
magro acino d’uva
in terra d’ulivo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...