Camilla Vecchione – poesie inedite

Il mio simbolo
è un cuore spezzato
e una croce intera
che lo sovrasta

*

Mi ribello a un mondo
che non esisterebbe
se tutti come me
si fermassero a
guardare i fiori

*

Una terrazza perde pezzi
come me nella vallata
sotto una stanca collina
che cede lenta agli elementi.
Saluterò questi arbusti,
ma non so quando,
che mentre sfuggo al destino
mi pare di rincorrerlo.