Mariangela Maio – Ionùda

Mariangela Maio

È

tra le righe
i graffi che porto dentro.
Tra le righe e i graffi
che mi porto dentro.

*

Solo respirare

Sbatte questo silenzio,
piega le ossa.
L’aria è solo respirare.

*

Tempo libero

Non un altro amore,
non un altro.
Vagherò nel segmento imperfetto
della mia gioia
e verrò a giocarti l’argento,
a masticarti il labbro.
Quanto tempo
posso liberare al mio giorno?