Matteo Piergigli – Tre poesie inedite

questo sorriso un addio
senza venire a capo
si perde in attesa dell’alba

*

alla fine cosa rimane
l’inizio di novembre
corpo a corpo di foglie
avanza le panchine
il silenzio attorno
davanti la fessura

*
questo freddo scendere
a patti passerà, quel vuoto
attorno al cuscino parla
al posto del cuore l’attesa
la condanna