Tu non dismetti mai le cose | Giulia Fuso | Poesia Edita

Tu non dismetti mai le cose Tu non dismetti mai le coseche sia acrilico o lana merinos,ti sfili gli strati pedantecome una cipolla crudache elimina l’eccessodei colori accesiche fanno baccano.E rimani viola, digeribilein queste quattro mura pulitedalla polvere e dalla norma;non è Las Vegas qui tra le tue mani.Pieghi il dismesso gesto a gestoogni manica […]

Mariapia L. Crisafulli | Come un’odissea | Poesie Edite

Insonnia È tardi,molto tardi.È quasi presto.La luna sta voltando facciae io dovrei già dormire,sognare,aver chiuso le porte e le finestre.Ma sono sveglia,vigile;inseguo stelle e perdo passi.Mi piace fare a pugni con la vita. * Il tuo profilo, lo vedevo mentre scendevi le scale;mentre io stavo nascosta dietro la portasocchiusa dell’androne.La tua ombra sorrideva,la scorgevo sul […]

Lavinia Alberti | Incoerenze | Poesia edita

DALLE CREPE Dalle crepesolcate sul corpo,arse di setecome terra d’estate,creai un immenso vaso:storie e destini dipinti.Da lì ripresila luce e la vita. * COMMEDIA Riavvolgiamo quel nastroche tanto si sa: la vitaè commedia,è maschera acuta di vino imbevuta.Ricomincia da capoquel sogno mai nato,quell’essenza da sempre piaciuta.Non è poi così male dar rettaai propri sentori.Capirai che […]

Tu sei l’erba e la terra | Antonia Pozzi | recensione a cura di Rita Bompadre

Tu sei l’erba e la terra di Antonia Pozzi (Garzanti Editore, 2020) è una dichiarazione indistinta di solitudine sfumata nel disincanto dell’anima, appassionata e struggente, in un’unica e sconfinata poesia d’amore che la poetessa ha rivelato per tutta la sua breve vita. La nostalgia, l’arrendevole passione, la ritualità evocativa delle sue confessioni, sono il terreno […]

Luigi Palazzo | Non raccontarmi il cielo | note di Felicia Buonomo

Qual è il compito del poeta? C’è una certa sovrabbondanza di risposte, rispetto a una domanda spesso taciuta. Una contraddizione in termini, che tuttavia nel suo testo, “Non raccontarmi il cielo” (Manni Editori), Luigi Palazzo sembra conciliare, in un canto che ci spingiamo a definire civile. Il poeta narra il suo presente, la contemporaneità e […]

Michele Tarzia | Elogio alla solitudine dello sguardo | Poesie Edite

À la derive Batto forte il martello sul mio corpomentre il computer manda incessantemente dei ru-mori. Dovrei ascoltarli? Capisco che la mia anima sta andando via,à la derive.Come un ruscello pieno d’acqua,come in Andrej Rublëv. L’attimo prima del colpoio muoio,in balìa delle immagini in movimento. * Elogio alla solitudine dello sguardo L’ho perduto.È andato via […]

Leonardo Tavolaccini, Uno sguardo sul mondo

Osservo Utopicala ricercache porta gli esseri mortalialla felicità. Raggiungeranno mail’utopistica armoniache rende idilliacol’universo ? Astrattala nascita di un sorrisoastrattala nascita della felicità. * Il poeta Similead un uccellovola leggerodi ramo in ramo. Avido custodedel mondo dei sogni dove indisturbatoregnail sublime pensiero: è la metamorfosidel sognoin realtà. *Fuochi Petaliaccarezzano i sorrisidel mare tenebroso. Un bambino applaudesorridente […]

Mariangela gualtieri, Quando non morivo

Vieni nel mio pensiero, fiore!Mettiti al centro. Io vedo te.Ti vedo. Prendi la vita modestadella mente. Occupa la camera centrale –che scompaia il tic tac assillante.Ti vedo, fiore! Entro nel tuo enigma.Io mi riposo in te che sei guancialee camera celeste per nuotaredentro la luce e sminuirefino alla pezzatura dell’insetto –e immobile accollarsi quel tuo […]