Recensione: “Nulla di ordinario” a cura di Rita Bompadre

Il libro di Michal Rusinek “Nulla di ordinario su Wislawa Szymborska” (Adelphi Edizioni) è una memorabile e privilegiata visita alla spontanea ed affabile dimora della poesia, luogo devoto dell’ispirazione e placida permanenza dello stupore e dell’immensità, nell’inattesa meraviglia di ogni appuntamento persuasivo con la vita. La vita di Wislawa Szymborska si intrattiene in un gradevole colloquio seguendo lo sguardo unico sui suoi versi, ospiti graditi … Continua a leggere Recensione: “Nulla di ordinario” a cura di Rita Bompadre

Gisella Genna, Quarta Stella

Sono nata un venerdì, giorno pari dell’invernogli anni sgranati una vertebra alla volta.Tolgo briciole dalla tavola della colonia anticadella casa bianca nel prato del boscodove andavamo insieme ai grandi;la rosa di mia madre è testimonianzasera che si scioglie tra le dita. * Dite ai miei morti di apparirmipoiché mi sento sola come loroe non ho più uno specchiodove guardare altrove. Dite loro di svegliare il … Continua a leggere Gisella Genna, Quarta Stella

Giovanna Cristina Vivinetto, Dove non siamo stati

Chiedere al prodigio di lasciarsiaddomesticare è come chiedereall’imperscrutabile di farsiluce piena, pretendere nel silenziodi riconoscere una voce chiarae nell’aria uno spostamento d’ariache non c’era. Così quando a mani giuntemi hai pregato di rendere il mio statopiù semplice agli occhi degli altri,di assottigliare il limite tra me e le cose,io ti ho riso in faccia e poi ho riso di meche fino ad allora avevo smosso … Continua a leggere Giovanna Cristina Vivinetto, Dove non siamo stati

Luca Quarta, Cascate

ATTIMI Che strano, pensai,flussi di inverosimilichimere, mareeinterminabili di lampinascosti nella penombradi sperduti quadrivi.Il poi, troppo presto, diviene adesso. * VIAGGIO Cieli scolpiticome indefiniti mosaicisulla nuda pellementre il realesi scompone nell’etere.Non discerno le sensazioni. * PAPÀ Ti sento scorrerecome sabbia ghiacciatatra le ditamentre, stringendo il pugno,tento di mantenerecon mealmeno un granello. * LINEE Ricorderemoangusti anfrattiantichi dipingendocipetali lascivi intornoper ridisegnarel’impervia memoria.Riconsidereremo i confini. * REGRESSO Invisibili schizzidi … Continua a leggere Luca Quarta, Cascate

Rita Bompadre: Recensione “Vista dalla Luna” di Chandra Livia Candiani

Vista dalla luna, di Chandra Livia Candiani (Salani Editore) è un’invisibile ed impalpabile itinerario intorno alla consapevolezza del mondo rappresentato con la luminosità sotterranea dell’accorata dignità dell’infanzia. La poetessa diffonde la luce attraversando la coscienza dell’intenso vedere oltre e trasportando il bagaglio sentimentale nella materia spirituale e reale, nella trasposizione simbolica di oggetti e di immagini, nell’astrazione di un sentire profondo e vicino ai bambini, … Continua a leggere Rita Bompadre: Recensione “Vista dalla Luna” di Chandra Livia Candiani

Gabriele Galloni, L’estate del mondo

Io non ti domandavo; solamenteascoltavo in silenzio, interrompendotiper mostrarti le foto che prudenteti coglievo di spalle. E riprendendoperdevi sempre il filo; ti arrabbiavima un attimo, per finta: ché ignorandomipresto ricominciavi.Le corse a perdifiato tra i canneti;l’eco pomeridiana e l’eco a notte.L’animale brusio e le sue interrottechiamate; e certi libri di poetiscovati in biblioteche sotto il mare. * Me ne vado; ma tu sei lontananzache ritorna. … Continua a leggere Gabriele Galloni, L’estate del mondo