Felice Serino, Poesie

E OGGI CHE MI RITROVI UOMO FATTO padre che sei rimasto di me più giovaneconsumato anzitempouna vita sul mare e le brevisoste col mal di terra avevi la salsedine nel sangue così presentimi restano le rare passeggiatemattutine e mai che mi avessi presoper la strada in discesaa cavalcioni sulle spalle di carezze non eri capace e oggi che mi ritroviuomo fattosai: mi fa male quel … Continua a leggere Felice Serino, Poesie

Felicia Buonomo, Cara Catastrofe

Cara Catastrofe, m’innamoricome il gelo sul lungolago di Mantova,le luci dei lampioni di Milano,le onde sul porto di Genovae la strada oscura dei vicoli di Napoli.Trova nuovi colori e trattiche m’incantino.Dipingi la geografia del mio sentire.Io credo solo agli incantesimi. * Cara Catastrofe, ho aperto l’armadio per fare spazioai tuoi sorrisi, li indossocome abiti leggeri in primavera.Pizzico sulla pelle.Armatura di piume profumate. * Cara Catastrofe, … Continua a leggere Felicia Buonomo, Cara Catastrofe

Lorenzo Mele, traduzioni di Joan Josep Barcelo

Me ne hai lasciato un pezzoogni volta che ci siamo visti,fino a cedermi l’ultimo ieri sera.Così mi sono fatto il cuore nuovocon il cuore tuo..Me’n vas deixar un troscada vegada que ens vèiem,fins que em vas donar l’últim ahir al vespre.Així, em vaig fer el cor nouamb el teu cor. * Anche il silenzio mi parla al posto tuo,quel silenzio che ti è caduto giù … Continua a leggere Lorenzo Mele, traduzioni di Joan Josep Barcelo

Daniela Fioravanti, Piccole parole salvate

Ed eccotinudofuori dal nidosolo ad amarenon solo te.Violato inviolabile.Cadere nel vuotoin capriole struggenti. * Ogni labbro biascicamemorie sonoreper descrivere il mondo.Noi posiamo le nostre parolesul tavoloall’ingresso di ogni giorno.Lì si abbeveranola mia e la tua lingua;fragile confinedi paternità dei suoni,approdo certoe ignoto. * L’altra vocespunta pianoesce sommessadal chiasso dei corisale e si aggrappacome l’edera e la speranza.Ha le note che mancano. * Continua a leggere Daniela Fioravanti, Piccole parole salvate

Maria Borio, Trasparenza

Sembra quasi che tu non abbia vissutotutti gli anni sconnessidopo la rivoluzione, o l’ipocrisiaingenua di invecchiare– forse questa gabbia,la sicurezza, o un pezzodi vita come carne comprata.Se sapessi quale filo invisibile,quale corda tesa e bugiarda…anch’io sotto l’alluvionesotto al peso incalcolabile?anch’io vorrei smettere di sentirmiio. * Farnese La finestra a una luce dice non immaginate,appoggiatevi alla parete come fosse una strada.La schiena nuda non ha più … Continua a leggere Maria Borio, Trasparenza

Fabio Strinati, traduzioni a cura di Klaus Ebner

Luci nella notte, strade di Viennailluminate nel profondovie come voragini intessutenel vento, soffiano paroleantiche colme di cimelisotto un raggio di lunache si mescola… la seraun tonfo nel profondo. Lichter der Nacht, Straßen Wiens,im Innersten erhellt,verwobne Falten die Wege,der Wind umspült mit Wortenalte Gipfel der Erinnerungunter einem Mondenstrahl –er mischt sich ein… der Abend ist eindumpfer Widerhall im Innersten. * Bisbiglia nel vento una fogliaciondola nel … Continua a leggere Fabio Strinati, traduzioni a cura di Klaus Ebner