Lorenzo Mele, Dove non splendi

Oggi mentre eri sulla sdraioin preda al dolore e alle lacrimemi hai teso una manochiedendomi aiutoper sistemarti la schiena.A me è piaciuto pensareanche per un istanteche avessi soltanto bisognodi avermi tra le tue dita. * Io, nel ricordodi una strada bucatamano nella mano con un padreche non è mai stato il mio. Sul dito un moccolo verdee nell’occhio un’immaginedi una bici senza freniche mi aspetta … Continua a leggere Lorenzo Mele, Dove non splendi

Giovanni Sepe, Poesie Inedite

Morirò in piedisulla quiete dei fioriin questa terra di veleniresterò un oltrecome una statua.Morirò in un posto che mi vorràper semprenei venti che avranno vocese mai ne avròtra i fiori. * Così si diventa poeti annusandola vita dei morti e quel che si celadietro le parole aperte a velae taluna volta morendodi una morte chiassosaper l’ultima volta prima dell’ultima.Così si diventa poeti con gli occhiassonnati … Continua a leggere Giovanni Sepe, Poesie Inedite