Simone De Donno, Inediti

Non più sarò imbuto capovoltocono di carne in cui gettare il cuorestrazio di luce dolore che scuceacqua di foce che cura che diceio sono di te le stesse radicila stessa terra bagnata di croci. Da quando non ci seis’è fatta notte sul mio cuoree il balcone ghiaccia i suoi geranili mangia nella nebbiadivora i suoiContinua a leggere “Simone De Donno, Inediti”